Jump to content

Geopolitica: La terza guerra mondiale è alle porte?


Cosmoxello giallorosso

Recommended Posts

Il 04/06/2024 at 20:49, Maarek Stele ha scritto:

No infatti, qualche tempo fa sono arrivati due droni sul Cremlino. 

Son due cose completamente diverse e lo sai 😀 

 

Immaginati una situazione in cui al Cremlino ci arrivano due missili Patriot: io penso che Zelensky lo suiciderebbero il giorno dopo

 

 

Link to comment
Share on other sites

14 ore fa, Jamesgrey3 ha scritto:

Son due cose completamente diverse e lo sai 😀 

 

Immaginati una situazione in cui al Cremlino ci arrivano due missili Patriot: io penso che Zelensky lo suiciderebbero il giorno dopo

 

 

Come non sono la stessa cosa colpire i radar anti atomica che la Russia usa per tutelarsi nel proprio territorio,  che non aveva niente a che fare con la guerra in Ucraina?

 

Link to comment
Share on other sites

infatti con obiettivo militare si può includere e giustificare qualsiasi cosa.

per questo il permesso di attaccare obiettivi non andrebbe dato.
Perchè se si continua su questa linea di ragionamento, si arriverebbe a giustificare l'ucraina che attacca i paesi che riforniscono la russia sempre con l'ombrello della "legittima difesa"...

Immaginare ad esempio questi che attaccano le fabbriche in iran perchè la russia ha comprato i droni da loro...

La legittima difesa finisce quando esci da casa tua, c'è gente che va in galera perchè accoppa il ladro che entra gli casa ma lo insegue e gli spara FUORI casa.

 

Link to comment
Share on other sites

https://www.peacelink.it/disarmo/a/50077.html

"Il sistema radar Voronezh-M è cruciale per la difesa nucleare russa, essendo in grado di rilevare missili da crociera e balistici a una distanza di 6.000 chilometri e di tracciare fino a 500 obiettivi. La sua distruzione mette a rischio la capacità della Russia di monitorare e rispondere adeguatamente a eventuali minacce strategiche, creando una situazione di pericolo estremo.

La dottrina militare russa interpreta tali attacchi come tentativi strategici di disarmare il deterrente nucleare del Paese, una mossa che può facilmente essere percepita come una minaccia esistenziale. Gli esperti sottolineano che una guerra nucleare può essere innescata quando si cerca di colpire il sistema di allarme precoce del nemico, un’azione che può essere vista come un preludio a un attacco nucleare.

In questo contesto, è fondamentale riflettere sul pericolo che comporta "accecare" i sistemi di difesa nucleare di una potenza mondiale. Qualsiasi azione che comprometta la capacità di rilevare e rispondere a minacce nucleari aumenta il rischio di una risposta automatica e devastante. La distruzione di radar chiave come il Voronezh-M non solo destabilizza l'equilibrio strategico, ma potrebbe anche innescare una catena di eventi imprevedibili che potrebbero sfociare in un conflitto nucleare."

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Maarek Stele ha scritto:

https://www.peacelink.it/disarmo/a/50077.html

"Il sistema radar Voronezh-M è cruciale per la difesa nucleare russa, essendo in grado di rilevare missili da crociera e balistici a una distanza di 6.000 chilometri e di tracciare fino a 500 obiettivi. La sua distruzione mette a rischio la capacità della Russia di monitorare e rispondere adeguatamente a eventuali minacce strategiche, creando una situazione di pericolo estremo.

La dottrina militare russa interpreta tali attacchi come tentativi strategici di disarmare il deterrente nucleare del Paese, una mossa che può facilmente essere percepita come una minaccia esistenziale. Gli esperti sottolineano che una guerra nucleare può essere innescata quando si cerca di colpire il sistema di allarme precoce del nemico, un’azione che può essere vista come un preludio a un attacco nucleare.

In questo contesto, è fondamentale riflettere sul pericolo che comporta "accecare" i sistemi di difesa nucleare di una potenza mondiale. Qualsiasi azione che comprometta la capacità di rilevare e rispondere a minacce nucleari aumenta il rischio di una risposta automatica e devastante. La distruzione di radar chiave come il Voronezh-M non solo destabilizza l'equilibrio strategico, ma potrebbe anche innescare una catena di eventi imprevedibili che potrebbero sfociare in un conflitto nucleare."

 

è la stessa cosa che ho pensato anch'io da profano, se vai ad accecare i radar anti nucleare, cosa signfica?
O che vuoì provocarli in modo che siano loro a fare la prima mossa o che stai preparando un attacco nucleare a tua volta.

La morale è che si dovrebbe mollare questa banda di criminali nazisti il prima possibile e pensare a salvare l'umanità, che non può finire per un pezzetto di terra brulla.

Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, City Hunter ha scritto:

 

è la stessa cosa che ho pensato anch'io da profano, se vai ad accecare i radar anti nucleare, cosa signfica?
O che vuoì provocarli in modo che siano loro a fare la prima mossa o che stai preparando un attacco nucleare a tua volta.

La morale è che si dovrebbe mollare questa banda di criminali nazisti il prima possibile e pensare a salvare l'umanità, che non può finire per un pezzetto di terra brulla.

Chi ha poca visione dell'insieme non capisce che si sta spostando sempre di più la linea rossa.

Le guerre mondiali mica scoppiano dall'oggi al domani, ma vanno preparate.

Quello che sta succedendo oggi è proprio la fase di preparazione.

A me della russia frega nulla, mi interessa cosa fa la mia nazione, come gestisce le sue (nostre!!!) risorse e come si complicherà la vita in futuro.

Perché la balla che i russi vorranno venire in Europa oggi (se si va avanti così in futuro sicuro che arrivano), serve solo per spingere il consenso verso l'economia di guerra industriale e della società.

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, Maarek Stele ha scritto:

Chi ha poca visione dell'insieme non capisce che si sta spostando sempre di più la linea rossa.

Le guerre mondiali mica scoppiano dall'oggi al domani, ma vanno preparate.

Quello che sta succedendo oggi è proprio la fase di preparazione.

A me della russia frega nulla, mi interessa cosa fa la mia nazione, come gestisce le sue (nostre!!!) risorse e come si complicherà la vita in futuro.

Perché la balla che i russi vorranno venire in Europa oggi (se si va avanti così in futuro sicuro che arrivano), serve solo per spingere il consenso verso l'economia di guerra industriale e della società.

 

esatto, senza un nemico non si può portare avanti l'economia di guerra, con tutti i relativi vantaggi per i soliti soggetti.

Per questo hanno riesumato un mostro da dare in pasto all'opinione pubblica, "pronto a invadere tutta l'Europa e ad arrivare fino in Piazza San Pietro, che minaccia la nostra libertà e stileh di vida"...

Finora hanno avuto successo con le provocazioni e la russia è stata stupida nel cascarci e nel non vedere il grande quadro (anche se poi sull'espansione nato avevano ragione, gli sono entrati in casa praticamente), speriamo solo che non siano così fortunati anche nelle prossime fasi adesso che le provocazioni iniziano ad essere sul tema nucleare, perchè rischiamo davvero tutti.
 

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, City Hunter ha scritto:

infatti con obiettivo militare si può includere e giustificare qualsiasi cosa.

per questo il permesso di attaccare obiettivi non andrebbe dato.
Perchè se si continua su questa linea di ragionamento, si arriverebbe a giustificare l'ucraina che attacca i paesi che riforniscono la russia sempre con l'ombrello della "legittima difesa"...

Immaginare ad esempio questi che attaccano le fabbriche in iran perchè la russia ha comprato i droni da loro...

La legittima difesa finisce quando esci da casa tua, c'è gente che va in galera perchè accoppa il ladro che entra gli casa ma lo insegue e gli spara FUORI casa.

 

La legittima difesa nel diritto internazionale ed in quello domestico italiano sono cose diverse.

Legalmente l'Ucraina potrebbe anche bombardare Mosca ma non lo farà per ragioni politiche. Mentre non potrebbe bombardare l'Iran, la Turchia o i fornitori di armi perché lei ha subito un attacco armato solo da parte della Russia. Il suo diritto alla legittima difesa si esaurisce al territorio Russo e a obiettivi esclusivamente militari e non civili

1 ora fa, Maarek Stele ha scritto:

Come non sono la stessa cosa colpire i radar anti atomica che la Russia usa per tutelarsi nel proprio territorio,  che non aveva niente a che fare con la guerra in Ucraina?

 

Quello infatti è un atto che con la legittima difeda c'entra poci. O almemo è molto difficile da giustificare.

Ma se dovessero bombardare fabbriche di armi a Rostov o Voronezh, città vicino al confine, non ci sarebbe nulla di troppo eclatante

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Jamesgrey3 ha scritto:

La legittima difesa nel diritto internazionale ed in quello domestico italiano sono cose diverse.

Legalmente l'Ucraina potrebbe anche bombardare Mosca ma non lo farà per ragioni politiche. Mentre non potrebbe bombardare l'Iran, la Turchia o i fornitori di armi perché lei ha subito un attacco armato solo da parte della Russia. Il suo diritto alla legittima difesa si esaurisce al territorio Russo e a obiettivi esclusivamente militari e non civili

Quello infatti è un atto che con la legittima difeda c'entra poci. O almemo è molto difficile da giustificare.

Ma se dovessero bombardare fabbriche di armi a Rostov o Voronezh, città vicino al confine, non ci sarebbe nulla di troppo eclatante

Si ma se questo è l'andazzo, radar nucleare e Cremlino come obbiettivi, aspettiamo che gettino esplosivi più grossi sopra? O cominciamo per tempo a limitare la loro libertà d'azione?

Perché se ora cominciano a prendere di mira anche obbiettivi che c'entrano nulla, fosse per me, anche si limitassero nei confini del possibile, se la fanno fuori dal vaso, gli taglio tutti i rifornimenti.

Ma a quanto pare siamo sul "ehhh vabbeh, continuiamo dargli tutto finché non la fanno più grossa"

Link to comment
Share on other sites

si immagino sia diverso nel diritto internazionale, però il principio di buon senso dovrebbe essere quello, e infatti non c'è stato un via libera unanime dei vari paesi ad attacchi dentro il territorio russo, proprio per via dei tantissimi pericoli, la poca affidabilità degli ucraini, e del fatto che la scusa della legittima difesa la usi dentro casa, se esci fuori normalmente diventi un attaccante (anche se motivato inizialmente dalla legittima difesa).

giustamente il ragionamento sarebbe, ti do le armi per difendere casa tua nel frattempo che cerchiamo una strada per la pace, non per farti andare in giro a fare il terrorista e scatenare una guerra mondiale.
Anche perchè per compromettere le capacità militari russe e darti un qualche vantaggio reale sul campo, non basta che attacchi qualche edificio random per ripicca, dovresti muovere una guerra su larga scala nel territorio russo per colpire tutte le infrastrutture chiave... roba che non è alla portata neanche delle forze nato probabilmente.

Invece così non so proprio che utilità possa avere se non appagare qualche fanatico ucraino e per tenere il morale in check "il paese è distrutto, ma avete visto, un colpo gliel'abbiamo dato, possiamo vincereh"... mah.

 

 

Link to comment
Share on other sites

ce ne fossero di leader così, al posto dei camerieri che ci tocca votare.

l'ue purtroppo si è dimostrata una fogna incredibile buona solo per le lobby e ormai andrebbe rifondata da zero per quanto è marcia.

Ma finchè non riceverà sonore bastonate su tutti i fronti, le cose non cambieranno.
 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Si è girato a guardare i veterani, cosa c'è di strano?

Perché abboccate ad una boiata (tanto da ricondividerla) che posta un signor nulla qualsiasi apparentemente pro Trump su un profilo X seguito da 4 gatti?

Non capisco il fine se devo essere sincero.

Biden è rincoglionito?

Dobbiamo trarre questa conclusione da questo video tagliato ad arte?

 

Link to comment
Share on other sites

Ma sinceramente chissene che sia pro trump, biden o chi chessia e che sia seguito da 4 gatti.

Anzi, mi stupisco che ti sia impegnato tanto a stolkerare sto signor nessuno :roll3:

Fa ridere il decadimento di biden ad ogni apparizione pubblica.

Che vergogna e miseria per "l'uomo più potente del mondo".

Link to comment
Share on other sites

si infatti era per i veterani, per quello macron era così perplesso :asd:

è una scena di una tristezza e di un patetico estremo, che è simbolo della debolezza dell'occidente, tanti vassalli senza spina dorsale che vanno a coprire la demenza del padrone.


 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
Il 8/6/2024 at 19:16, ilsocio ha scritto:

Biden è rincoglionito?

Dobbiamo trarre questa conclusione da questo video tagliato ad arte?

 

 

Si è rincoglionito... 😅

Niente non ce la fa più, suicidio democratici se confermano la candidatura e strada spianata a Trump.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...